iten

Ex sede Allianz, Corso Italia 23 Milano

È stato presentato a Milano il progetto di riqualificazione della storica sede milanese del Gruppo Allianz, affidato a SOM – Skidmore, Owings & Merrill, nell’ambito del quale Proger, insieme ai partner tecnici – BMS, Manens-Tifs e Systematica – si è occupata dello sviluppo del progetto strutturale e impiantistico, del coordinamento tecnico dell’intero progetto della consulenza specialistica, in particolare sui temi di sostenibilità ambientale e rapporti con le autorità necessarie per l’ottenimento del Permesso di Costruire.

Proger è inoltre stata scelta da Allianz Real Estate, proprietaria del complesso immobiliare, per portare a compimento tutta la fase di realizzazione del progetto, affidandogli la Direzione Lavori, il Coordinamento della Sicurezza e il Construction Management.

Il progetto trasformerà il complesso storico di circa 50.000 m2 situato in Corso Italia – originariamente progettato dagli architetti Gio Ponti, Piero Portaluppi e Antonio Fornaroli nei primi anni ’60 – in un campus urbano di uffici e spazi aperti.

Tre gli edifici e una nuova corte interna con giardino che costituisce il cuore del campus; i piani degli uffici, tutti open-space, ospiteranno aree comuni centrali; pannelli solari e nuovi materiali per le facciate ridurranno notevolmente la dispersione del calore e l’introduzione di aree verdi e il rinnovamento della corte esterna, con ristoranti, negozi, e un probabile spazio di coworking permetteranno una connessione più profonda col quartiere.

Il tutto attraverso una profonda attenzione ai concetti di sostenibilità, strategie del workplace, benessere e smart building, mantenendo una continuità di dialogo con il progetto originale.

Il progetto abbraccia infatti tutte le sfaccettature della sostenibilità – ambiente, gestione delle risorse e persone – aspirando al raggiungimento degli standard LEED/WELL Gold, attraverso strategie passive e attive specifiche legate alle caratteristiche climatiche della regione per migliorare le prestazioni dell’edificio e per stabilire un esempio di eccellenza in materia di performance ambientali.